Musica più sport = migliori prestazioni

Come molti sostengono la musica dà ritmo alla nostra vita, grazie alla sua straordinaria unione di melodie e parole che in molti casi ci aiutano ad affrontare momenti complessi. Ogni situazione richiede la sua tipologia di musica, che in certi casi ha un’assonanza particolare con il nostro stato d’animo. Tendiamo ad ascoltare brani malinconici durante situazioni tristi e a darci la carica con generi energici durante periodo più adrenalinici. Insomma la musica è diventato un po’ il nostro pane quotidiano, una sorta di psicologo portatile che ci accompagna durante le nostre giornate. Proprio per questo nel corso dei decenni è entrata a far parte di un’altra dimensione sempre più diffusa nella società odierna: quella dello sport. Qui note e melodie trovano il loro terreno ideale, perché i tassi di adrenalina si alzano, chiedendo al corpo di fronteggiare la fatica. Cosa accade perciò quando uniamo musica e sport?

La musica, vera alleata dello sport

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Brunel University di Londra, poi pubblicato sulla rivista di settore International Journal of PsychoPhisiology, ascoltare musica mentre si fa sport migliora la nostra resistenza. Non tutta la musica è però quella giusta, perché ogni contesto vuole il suo ritmo specifico. L’esperimento, condotto su un campione di persone, ha fatto emergere come soltanto le canzoni che hanno una frequenza tra i 120 e i 140 battiti al minuto consentano l’aumento effettivo delle prestazioni fisiche. L’ascolto del brano proposto, I Heard It Through The Grapevine” di Marvin Gaye, ha infatti prodotto una sollecitazione positiva sulla regione frontale del cervello, quella associata alla fatica. I battiti, le sonorità e il ritmo hanno determinato una migliore ossigenazione sanguigna conducendo i soggetti ad avvertire un minore sforzo fisico.

 

I nostri consigli

Un’idea per niente male, se la pensiamo applicabile non soltanto agli atleti professionisti, ma anche a coloro che usano lo sport per fini terapeutici, come il dimagrimento. Un consiglio che diamo è quindi quello di utilizzare brani musicali, prevalentemente rock o pop, per favorire il processo di dimagrimento. Persone con grasso in eccesso o con obesità gravi possono beneficiare in modo decisivo ascoltando la musica durante le loro attività sportive, percependole in questo modo come meno faticose.

 

Leggi la ricerca completa qui

Facebook
Twitter
LINKEDIN