Attività fisica regolare. Ecco il segreto per la longevità

Svolgere regolarmente attività fisica consentirebbe di rallentare il processo di invecchiamento. Ce lo rivela una ricerca scientifica statunitense.

La ricerca

Secondo un gruppo di studiosi americani della Ball State University (Indiana), condotta su un campione di 28 persone (di cui 7 donne), mantenersi fisicamente attivi con regolarità condurrebbe il corpo a risultati straordinari. Studi del genere erano già stati affrontati in passato, ma mai su persone anziane messe a confronto con gruppi di giovani. Stavolta, invece, è l’ampia differenza di età a far sorgere interesse su questo argomento. Gli studiosi, guidati dal professor Scott Trappe, dello Human Permormance Laboratory, hanno rintracciato 28 individui appartenenti agli USA dell’era Nixon, quando l’allora presidente degli Stati uniti promosse un decreto che aboliva la discriminazione fra i sessi, anche in ambito sportivo. Da quel momento molti giovani si diedero all’attività sportiva regolare, ottenendo buonissimi risultati. Tutto quanto incentivato anche dal best seller pubblicato da James Fixx, “Il libro della corsa”. 28 di loro, rintracciati mediante metodi di pubblicità, sono stati oggetto di studio. La domanda? Cosa accade se per 50 anni si pratica sport con regolarità?

I risultati

I risultati sono sorprendenti. I 28 individui, ormai settantenni, sono stati messi a confronto con un gruppo di giovani ventenni, anch’essi avvezzi all’attività sportiva. Insieme a loro è stato inoltre inserito un terzo gruppo, anch’esso composto da settantenni che non hanno mai praticato sport. Le aspettative immaginavano una sorta di scala gerarchica, guidata dall’eccellente forma fisica dei giovani, seguita dagli anziani allenati e a seguire da quelli non in attività. Per contro il test ha evidenziato come le condizioni fisiche delle due fasce d’età in allenamento fosse pressoché simile. Se la componente aerobica mostrava normali differenze a favore dei giovani, enzimi e capillari, per contro, risultavano molto simili in entrambe le fasce d’età.

In definitiva questo studio ci mostra come allenarsi con costanza ed attenzione per anni, possa rappresentare la premessa per una solida salute in tarda età. Lo studio, infatti, non solo ha evidenziato come il corpo di quei settantenni allenati fosse più tonica, ma anche che la loro situazione cardiovascolare fosse paragonabile a quella di persone di 30 anni. Uno stile di vita ideale per scongiurare complicazioni di salute che a quell’età potrebbero rivelarsi complesse da gestire. Vi suggeriamo quindi di allenarvi con costanza, sempre e comunque allineando il tutto alla vostra situazione fisica personale.

Leggi l’articolo completo

 

Facebook
Twitter
LINKEDIN